Home Attualità Battipaglia, eliminazione delle sanzioni per tardivo pagamento dei tributi

Battipaglia, eliminazione delle sanzioni per tardivo pagamento dei tributi

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
558,068
Totale Casi Attivi
Updated on 16 January 2021 15:33
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

La sindaca di Battipaglia Cecilia Francese chiede ad ANCI ed ALI l’eliminazione delle sanzioni per il tardivo pagamento dei tributi

“L’emergenza epidemiologica legata alla diffusione del Covid19 sta generando, altresì, gravi conseguenze alla cittadinanza, sia sul piano economico che finanziario. E’ necessario, quindi, intervenire al più presto, onde prevenire che siffatta situazione determini, nel medio periodo, un disagio sociale a più ampio raggio”. Così il Sindaco di Battipaglia, Cecilia Francese, ha reiterato, sia all’ANCI (Associazione nazionale comuni italiani) che all’ALI (Autonomie locali della Campania), l’istanza  affinché i Comuni possano richiedere ai cittadini, che hanno debiti per entrate ordinarie e tributarie, anche precedenti a questa emergenza,  la sola sorta capitale e gli interessi, senza applicare alcuna sanzione.

Al riguardo, si rappresenta che la normativa vigente prevede sanzioni variabili da un minimo del 30% sino al 100% e, in alcuni casi anche procedendo alla somma delle due misure.
Tale modifica normativa consentirebbe ai Comuni di richiedere ai cittadini, che presentano debiti per tributi vari, un invito a regolarizzare ( la cosiddetta “Compliance” utilizzata dall’Agenzia delle Entrate) la propria posizione in un’unica soluzione o previa raterizzazione, e solo in assenza di un positivo riscontro, gli enti procederebbero con l’applicazione della sanzione nella misura del 10%.

La soluzione prospettata dal Sindaco Francese, quindi, consentirebbe al Comune di riscuotere il quantum dovuto dando, allo stesso tempo, un segnale di vicinanza ai propri cittadini.