Battipaglia, il resoconto della conferenza di Forza Italia



Battipaglia

Si è svolta questa mattina, presso la Sala Conferenze del Palazzo di Città di Battipaglia, la conferenza stampa di Forza Italia con il neo consigliere provinciale Domenico Di Giorgio

Mattinata dedicata all’incontro con la stampa per il gruppo politico di Forza Italia radicato nella città di Battipaglia.

A partire dalle ore 12, infatti, presso la Sala Conferenze del Palazzo di Città, il consigliere comunale Valerio Longo, l’assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Provenza ed il neo consigliere provinciale Domenico Di Giorgio hanno fatto il punto della situazione in merito allo stato dei lavori, tanto sul territorio del comune capofila della Piana del Sele quanto in ambito provinciale e nazionale.

Le parole dei protagonisti

Battipaglia

Primo a prendere la parola è stato proprio l’assessore comunale, nonché coordinatore cittadino del gruppo tricolore, Giuseppe Provenza, il quale ha immediatamente dato il benvenuto al nuovo consigliere di FI, Domenico Di Giorgio, per poi spaziare su temi più generali in merito all’agenda setting della principale forza di centro-destra:

“Diamo il benvenuto al neo consigliere Di Giorgio; è per noi motivo di vanto averlo qui in queste vesti anche perché abbiamo contribuito attivamente alla sua elezione.

Questo è il suo terzo mandato e confidiamo pienamente in lui per la disponibilità e la coerenza che gli appartengono nonché perché pienamente consapevoli di quanto saprà dare risposta alle istanze della comunità battipagliese.

Oggi come non mai, ritengo opportuno fare un salto indietro nel tempo e tornare ad un anno e mezzo fa, quando abbiamo iniziato un percorso del tutto nuovo con il gruppo politico Forza Italia di Battipaglia.

Abbiamo costruito un gruppo solido, partecipato alle elezioni, vinto ed avuto un ottimo riscontro in città. Non potevamo chiedere di più.  Questo rappresenta un nuovo punto di partenza, Forza Italia è viva e vegeta”.

A seguire, è stata la volta dell’intervento del consigliere comunale Valerio Longo, che si è così espresso in merito alla situazione del gruppo politico:

“Il gruppo consiliare si associa ai complimenti rivolti a Di Giorgio per le tante battaglie vissute insieme anche ai tempi del MSI.

Lo consideriamo il consigliere provinciale di Battipaglia e la sua elezione in Consiglio rappresenta di certo un viatico per il partito, tanto nel nostro Comune quanto in tutta l’area del Sele.

Dal prossimo autunno, Forza Italia inizierà la campagna di tesseramento. Il nostro è un partito aperto e moderno, dal prossimo autunno lo dimostreremo con tante iniziative.

Abbiamo a cuore, ad esempio, il tema della sicurezza e la problematica relativa all’immigrazione clandestina.

Ci avviamo, inoltre, a partecipare alle elezioni politiche ormai imminenti e lavoriamo assiduamente anche su questo aspetto.

E’ evidente che il centro-destra sia in pole position a livello nazionale per tornare alla guida del Paese.

Per quanto concerne Battipaglia, ieri abbiamo tenuto un’ottima riunione per discutere le linee programmatiche del nuovo PUC.

Forza Italia, come sempre, ha offerto il proprio contributo con idee e proposte.

La nostra forza politica lavora al progetto di una città integrata, non certo sul modello urbanistico degli anni ’60 che prevedeva, al contrario, una città specializzata, divisa per compartimenti.

Noi lavoriamo ad una inversione di tendenza, in virtù della quale si possa finalmente giungere a realizzare il progetto di una città in cui la periferia smetta di essere distante dal centro urbano.

Vogliamo discutere di temi importanti e concreti, come ad esempio la possibilità di incrementare le attività extrascolastiche anche in orario pomeridiano e serale, promuovere nei quartieri attività sociali e culturali, ripristinare il prezioso valore della nostra zona industriale.

Nel prossimo Consiglio Comunale discuteremo anche della Zona Traffico Limitato, che vorremmo riportare nella nostra città, inizialmente, almeno di domenica.

Sempre in Consiglio Comunale siamo attivissimi nella nostra battaglia a favore dell’alta velocità e del progetto di valorizzazione dei beni da alienare affinché esso possa coinvolgere i privati.

Come detto anche da Provenza, infine, ribadisco che, al termine dell’estate, Forza Italia ripartirà con il tesseramento e iniziative importanti in tema di sicurezza”.

L’intervento del consigliere provinciale Di Giorgio

Il terzo ed ultimo intervento è stato proprio dell’ospite di giornata, ovvero, il Consigliere Provinciale Domenico Di Giorgio che si è così espresso dinnanzi ai rappresentanti della stampa:

“Battipaglia è una città che fa pienamente parte e che ha accompagnato costantemente la mia esperienza politica.

E’ la mia terza esperienza come rappresentante del Consiglio Regionale e mi appresto a viverla con grande passione e determinazione.

La nostra forza politica ha letteralmente vinto una scommessa coraggiosa nel territorio di Battipaglia e non solo.

Abbiamo intrapreso una strada rischiosissima perché su Battipaglia abbiamo deciso davvero di cambiare il passo ed invertire il trend.

Abbiamo rinnovato i riferimenti del centro-destra in città e lo abbiamo fatto per dare seguito al progetto di una nuova stagione politica.

 Una scelta indubbiamente coraggiosa e a tratti giudicata persino folle dai più.

Ma noi lo abbiamo fatto con fermezza e decisione. Abbiamo tenuto fuori i così detti portatori di voti, evitando che, in un medio-lungo periodo, la città potesse divenire ostaggio di lobbies che si collocano, di volta in volta, nella pubblica amministrazione, tutelando interessi specifici.

Noi abbiamo spezzato questo velo, abbiamo pagato un prezzo elevato, ma, alla fine, il dato venuto fuori da questa tornata elettorale ci ha premiati.

Il percorso è lungo ed in salita perché ci si confronta quotidianamente con una città che ha problemi a cui bisogna avere il coraggio di mettere mano.

Ringrazio con affetto il consigliere Longo per il lavoro che sta svolgendo, ma, soprattutto, lo ringrazio per la coerenza con cui agisce sistematicamente.

Lo scenario, tanto locale quanto nazionale, non offre numerosi esempi similari.

Cappelli, ad esempio, ha dichiarato ieri la sua adesione al Gruppo Misto.

Noi, al contrario, pensiamo ancora che la coerenza sia un valore. Le nostre azioni non sono ispirate, come quelle di altri, dalla convenienza del momento.

E sono convinto che, nel lungo periodo, la coerenza paghi poiché è soprattutto attraverso essa che si acquisisce credibilità.

Oggi, c’è in campo una sfida di governo a cui va la mia piena disponibilità in relazione a ciò che andremo ad affrontare.

In prospettiva, sono assolutamente fiducioso. Forza Italia, nonostante tutto e tutti, ha espresso, ogni volta che è stata chiamata a svolgere ruoli di governo, stabilità e unità di intenti.

Se oggi c’è un ritorno di credibilità, è dovuto proprio a questo.

Alla guida del paese abbiamo assunto e mantenuto impegni realizzando l’80% del nostro programma cosa che nessuno dopo di noi può dire di aver fatto.

Siamo sicuri di poter essere protagonisti nella competizione elettorale prevista da qui ad un anno.

Per quanto concerne il lavoro sulla Provincia, confermo che a breve svilupperemo un progetto di ricognizione sull’intero territorio.

Siamo certi che si debba ripartire da una impeccabile classe dirigente, da chi, con coerenza, dimostra il proprio impegno.

Sono e rimarrò completamente a disposizione del gruppo di Forza Italia, dell’amministrazione comunale e della città tutta che merita un’attenzione particolare per le sfide immediate che è chiamata ad affrontare”.

Le domande dei giornalisti

Al termine degli interventi dei tre relatori, è stata la volta delle consuete domande dei giornalisti presenti in sala.

Il primo spunto di riflessione ha riguardato l’interesse in merito alle vicende cittadine circa i malumori con la sindaca Cecilia Francese e le tensioni in maggioranza.

Questo il commento di Provenza a tal proposito:

“In una coalizione eterogenea come la nostra, i momenti di confronto sono più che normali. Il problema principale ha a che fare con come vengono veicolate certe notizie.

C’è stato più di un tentativo di travisare la situazione, lucrare su fantomatici litigi e sulle legittime differenziazioni politiche insite in questa maggioranza.

Oltre al confronto e ai suggerimenti, c’è stato chi ha voluto veicolare diversamente tutto ciò.

Non nego che quei banchi vuoti in Consiglio Comunale possano aver fatto del male, ma siamo andati avanti con lo scopo di far ripartire questa città”.

Telegrafico e netto il Longo-pensiero in merito a siffatta questione:

“Siamo un partito politico e, in quanto tale, ci adeguiamo anche alle direttive nazionali. Abbiamo dinamiche differenti rispetto alle liste civiche.

Questi discorsi, nel corso della Prima Repubblica, sarebbero stati di grande ovvietà e normalità, oggi è tutto diverso.

Noi non dissentiamo dalla maggioranza, ma portiamo avanti alcuni spunti specifici in cui crediamo fermamente”.

Domanda più che prevedibile anche per il consigliere regionale Di Giorgio, sollecitato dall’eventualità che, in occasione delle prossime elezioni politiche, possa essere incluso anche qualche candidato di Battipaglia.

La sua risposta è stata: “Posso solo assicurare che Forza Italia metterà in campo tutte le proprie energie a disposizione per poter tornare alla guida del Paese.

I vertici del partito faranno le scelte più appropriate ed oculate, questo è certo”.

La situazione parcometri a Battipaglia

Si è discusso anche della situazione parcometri in quel di Battipaglia. A rispondere alle domande in merito è stato, ovviamente, l’assessore ai Lavori Pubbici, Giuseppe Provenza:

“In merito alla situazione parcometri, finalmente siamo giunti ad un epilogo di una operazione sinergica pensata e partorita a febbraio.

Le strisce blu sono pronte, l’intervento diretto sui software è ormai prossimo.

Per quanto concerne il semaforo in Via Mazzini, mancano praticamente quindici giorni e anche questa problematica sarà risolta”.

La riunione con De Notaris

Spunto di riflessione anche in merito all’incontro di ieri con l’architetto Ivonne De Notaris. 

Queste le parole di Valerio Longo:

“Si è trattato di una riunione con i gruppi di maggioranza e l’assessore Vecchio.

Forza Italia ha presentato un documento di contributo a quelle che sono le linee programmatiche presentate dall’architetto che rappresentano il senso del nostro programma elettorale.

Il progetto è fare della nostra città un centro moderno ed integrato, ma non di certo attraverso un far-west di scelte rivedibili.

 Noi vogliamo rendere questa città vivibile ventiquattro ore su ventiquattro ricorrendo al coinvolgimento dell’impresa privata.

Dobbiamo letteralmente rivoluzionare la politica battipagliese, ma anche la pubblica amministrazione.

Ciò è molto complicato, ma per riportare Battipaglia alla normalità serve tanto coraggio.

In passato, a causa dei commissariamenti e di scelte politiche scellerate, la pubblica amministrazione è divenuta un mondo a sé stante.

La politica, invece, disegna le linee programmatiche, la pubblica amministrazione è chiamata a metterle in atto.

Dopo questa riunione,  ci sarà un secondo passaggio, ovvero, un momento di riflessione con l’opposizione, da cui ci aspettiamo un contributo diretto.

A quel punto, parleremo alla città, confrontandoci con associazioni e comitati di quartiere presenti sul territorio.

La “questione Cappelli”

Infine, immancabile la richiesta da parte dei giornalisti di rilasciare qualche dichiarazione in merito alla scelta di Angelo Cappelli di aderire al Gruppo Misto.

Longo e Provenza si sono espressi all’unisono definendo“Cappelli, ovviamente, libero di fare come meglio crede.

Noi, tuttavia, abbiamo fatto della coerenza il nostro principale credo. Rispetto alla sua scelta, siamo ovviamente stupiti ed è decisamente contraria al nostro modus operandi.

Questi atteggiamenti sono ormai tipici della Seconda Repubblica e hanno, di fatto, contribuito esclusivamente all’allontanamento del cittadino dalla vita politica.

Noi, al contrario, vogliamo, proprio mediante la coerenza, spingere i cittadini ad impegnarsi politicamente per il bene della comunità di riferimento.

Lo abbiamo sempre fatto, anche due anni fa quando eravamo in balia di tante difficoltà, e continueremo decisamente a battere questa strada”.

 

 

 

 

Leggi anche