HomeTerritorioBaronissiBaronissi celebra la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne

Baronissi celebra la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
223,718
Totale Casi Attivi
Updated on 5 December 2021 3:02
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Anche quest’anno il Comune di Baronissi ha voluto realizzare una serie di iniziative per celebrare la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne. Giovedì 25 novembre alle 18.00, appuntamento al Museo Frac per un reading letterario e musicale

Baronissi celebra la giornata internazionale contro la violenza sulle donne con un articolato programma di eventi promosso con la collaborazione della Commissione comunale Pari Opportunità. 

Giovedì 25 novembre, alle ore 18.00, al Museo Frac, reading letterario e musicale a cura dell’associazione Progetto Sud e presentazione del libro “Dammi la mano” del giudice onorario del Tribunale di Salerno Cesarina Ansalone. Il ricavato sarà devoluto a Spazio Donna.

Interverranno il sindaco Gianfranco Valiante, l’assessore alle pari opportunità Maria Sarno, Maddalena Ricciardi della Commissione Pari Opportunità. Modera la giornalista Barbara Landi.

“Anche quest’anno l’amministrazione comunale – spiega il sindaco Gianfranco Valiante – ha voluto realizzare una serie di iniziative per celebrare la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne. Un cambiamento culturale può realizzarsi solo attraverso l’educazione al rispetto, promuovendo iniziative che facciano riflettere le comunità sulla complessità del fenomeno. Le istituzioni e la cittadinanza intera devono sentirsi impegnati e coinvolti non solo in questa giornata simbolica, ma in ogni momento dell’anno, per difendere la libertà, la dignità e la parità dei diritti delle donne”.


“Non ci stancheremo mai di rinnovare con forza la condanna contro ogni forma di violenza – assicura l’assessore al ramo Maria Sarno – e con altrettanto impegno continueremo a lavorare per mettere in campo tutte quelle iniziative di informazione, educazione, sensibilizzazione, affinché questa piaga che purtroppo affligge la nostra società venga sconfitta. Il lavoro più importante che si possa fare è infatti prevenire, in particolare formando i giovani al rispetto”.

“Cambiare è possibile – conclude Maddalena Ricciardi, presidente della Commissione Pari Opportunità – ma richiede interventi, impegno e determinazione anzitutto favorendo sui territori il prezioso e imprescindibile lavoro di prevenzione delle vittime, di contrasto e di prevenzione della violenza contro le donne”.