HomeTerritorioBaronissiBaronissi, scuola media Villari. Lega Baronissi: "Il buon senso è la migliore...

Baronissi, scuola media Villari. Lega Baronissi: “Il buon senso è la migliore soluzione”

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
505,308
Totale Casi Attivi
Updated on 18 April 2021 4:36
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Il coordinamento cittadino della LEGA Salvini Baronissi in relazione alla vicenda che ha visto coinvolto il plesso della scuola media “Villari”, esprime una moderata soddisfazione

A seguito dell’allagamento del plesso della scuola media “Villari” di Baronissi gli alunni sono stati costretti a una turnazione per usufruire dei servizi igienici. Sulla vicenda si è espresso, tramite una nota, il coordinamento cittadino Lega Salvini.

Grazie al nostro intervento, anche se duro, si è provveduto alla “liberazione” di nuovi spazi per agevolare la normale frequenza alle lezioni e utilizzo dei servizi igienici per degli studenti” dichiara Tony Siniscalco, coordinatore cittadino Lega Baronissi. Sul punto continua il coordinatore- esprimiamo soddisfazione ma non senza riserve, poiché non condividiamo in pieno la decisione adottata dalla Dirigenza scolastica di articolare le lezioni in base ai doppi turni, una scelta che ci lascia perplessi. Tale suddivisione, infatti, se da un lato tutela il diritto allo studio dall’altro espone comunque alunni e addetti ai lavori per il ripristino e la ristrutturazione della parte danneggiata ad un contatto che poteva evitarsi attivando la DAD. Tale modalità didattica, difatti, è prevista dal nostro ordinamento per far fronte anche a situazioni di emergenza come questa, non solo per Covid, evitando, pertanto la promiscuità tra soggetti e garantendo maggiore sicurezza. Avremmo preferito una posizione più dura da parte del Sindaco con la chiusura del plesso e la richiesta alla dirigenza di attivare la Dad. Alle volte sarebbe sufficiente coordinare il buon senso con la praticità. Ci auguriamo, infine, una maggiore collaborazione tra amministrazione e preside, poichè delle loro diversità di veduta sono solo i ragazzi a pagarne le conseguenze.
Noi Resteremo vigili e sempre accanto agli studenti e alle loro famiglie. Noi ci siamo!”.