Baronissi, nuova polizza di responsabilità civile per il Comune



Baronissi, nuova polizza di responsabilità civile stipulata dal comune con un considerevole risparmio per le casse dell’Ente

Il comune di Baronissi ha sottoscritto una nuova polizza di Responsabilità civile con un considerevole risparmio per le casse dell’Ente.

La nuova polizza assicurativa, firmata con la società Lloyd’s – sindacato Leader Kiln – prevede un premio annuo di 58 mila 680euro, con pagamento in due rate semestrali.

La franchigia prevista è di 2mila euro: di conseguenza, l’ente dovrà sostenere solo i costi dei sinistri di importo inferiore a tale soglia.

La precedente polizza prevedeva un premio annuo di 40 mila ed una franchigia molto più elevata, di 7.500 euro.

È il frutto della politica di razionalizzazione delle risorse intrapresa dal primo giorno della nostra amministrazione – spiega il sindaco Gianfranco Valiante ed è un provvedimento ancora più importante in quanto avviene in un momento di grave crisi economica che ci impone scelte oculate. Il risarcimento in sede civile per sinistri stradali rappresenta, da tempo, uno dei capitoli di spesa per l’Ente più onerosi e la nuova polizza assicurativa sottoscritta dall’Ente consentirà notevoli risparmi con il recupero di risorse finanziarie significative”. baronissi

“Negli anni scorsi più volte avevamo sollevato la questione relativa alla polizza assicurativa, decisamente sfavorevole per l’Ente – fa eco l’assessore al contenzioso, Serafino De Salvo – abbiamo dimostrato, in pochi mesi, che era possibile trovare una soluzione diversa, che va nel solco di una politica di ottimizzazione delle risorse avviata dall’Ente”.

Durante il periodo di vigenza della precedente polizza è stato denunciato alla compagnia assicuratrice un solo sinistro, perché tutti gli altri erano stati di importo inferiore alla soglia della franchigia (€ 7.500,00 ).

Nell’ultimo anno sono stati riconosciuti dal Consiglio Comunale per sentenze di condanna del Giudice di Pace e liquidati risarcimenti danni per l’importo di € 45.776,00 e conclusi accordi transattivi per € 11.000,00.

Naturalmente il dato è indicativo per difetto in quanto vi sono altri contenziosi in corso dei quali non si conosce allo stato l’esito.

Un ulteriore risparmio si otterrà anche in modo indiretto perché per i sinistri di importo superiore ad € 2.000,00 la compagnia nominerà a sue spese i periti ed i legali per l’istruttoria stragiudiziale e la difesa in giudizio.

Leggi anche