HomeTerritorioBaronissiBaronissi, livelli di mercurio e diossina alti. Sindaco chiede incontro urgente

Baronissi, livelli di mercurio e diossina alti. Sindaco chiede incontro urgente

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
87,710
Totale Casi Attivi
Updated on 21 June 2021 15:31
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Baronissi, livelli di diossina superiori alla norma nella Valle dell’Irno. Sindaco Valiante chiede incontro urgente

Centosettantacinque Comuni interessati, 4.200 cittadini coinvolti, un’attività di indagine durata cinque anni per valutare i livelli di contaminazione delle diverse matrici ambientali (aria, acqua, suoli, prodotti agroalimentari). Sono questi i numeri dell’indagine “Spes”, curato dall’istituto zooprofilattico per il Mezzogiorno, presentato ieri a Napoli dal Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

Dall’indagine emerge che i livelli di inquinamento di aria, acqua e suolo del territorio della Valle dell’Irno sarebbero superiori alla media e fanno scattare un preoccupante campanello d’allarme.

“Occorre comprendere, per quanto ci riguarda, quali sono le principali cause della contaminazione e quali i rimedi a tutela della pubblica salute – sottolinea il sindaco di Baronissi Gianfranco Valiante – immediatamente ci attiveremo per chiedere e ottenere i necessari approfondimenti dalla Regione Campania e dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale che ha curato sin dal 2016 lo studio Spes. Promuoveremo un urgente  incontro con i  Sindaci della Valle dell’Irno per attivare una comune azione sui territori interessati”.

“Con i nostri tecnici approfondiremo lo studio per analizzare cause e aspetti – fa eco l’assessore all’ambiente Alfonso Farina – in ballo c’è la salute pubblica e nulla può e deve essere lasciato al caso. I numeri presentati dal Governatore ci preoccupano: dobbiamo tenere alta la guardia e intervenire per risolvere eventuali criticità sul territorio. Attiveremo tutto quanto in nostro potere per proseguire con le verifiche e accertare le eventuali responsabilità”.

“A breve convocheremo per la necessaria discussione la Commissione consiliare “Ambiente” – assicura la presidente Maria Chiara Barrella – con tutti i soggetti coinvolti, per verificare sia la questione ambientale che la questione sicurezza per acquisire tutte tutti i dati a disposizione e per poterne discutere con la giusta e meritata attenzione”.