HomeAttualitàBaronissi, inaugurato InfoPoint per il contrasto alla povertà

Baronissi, inaugurato InfoPoint per il contrasto alla povertà

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
87,710
Totale Casi Attivi
Updated on 21 June 2021 14:30
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Un InfoPoint per dare sostegno ai cittadini in difficoltà: inaugurato questa mattina a Baronissi lo sportello per l’assistenza a chi è in disagio economico

E’ stato inaugurato questa mattina, in piazzetta Municipio a Baronissi, l’InfoPoint del Consorzio Sociale Valle dell’Irno, per l’assistenza ai cittadini in condizione di disagio economico e la facilitazione all’accesso ai servizi sociali. Lo sportello di contrasto alla povertà, gestito dalla Cooperativa Socrate, sarà aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 13.00.

L’Infopoint  vuole essere un ulteriore punto di vicinanza per tutti i cittadini del comune di Baronissi in situazione di disagio economico e sociale – spiega il Direttore generale del Consorzio Carmine De Blasio – dopo una prima valutazione dei bisogni sarà compito degli operatori riconoscere l’eventuale necessità di indirizzare il cittadino ai servizi del Consorzio Sociale Valle dell’Irno per la presa in carico. Spesso chi vive una situazione di disagio, soprattutto economica, ha difficoltà a individuare quali sono gli strumenti utili di sostegno. Oltre al servizio di informazione e indirizzamento verso i diversi servizi delle rete sociale territoriale, lo Sportello offrirà anche consulenza amministrativa legata ai Pon povertà e al Reddito di cittadinanza.

“Lo Sportello nasce con l’obiettivo di prevenire e combattere le povertà sul territorio – conferma il presidente del CDA e sindaco di Baronissi Gianfranco Valiantel’apertura rappresenta una grande opportunità di inclusione sociale a beneficio di tutta la cittadinanza. Come Consorzio sociale e Comune di Baronissi siamo particolarmente contenti di poter avere un così importante servizio di comunità, attraverso la creazione di percorsi di integrazione e sostegno che potranno dare un aiuto concreto a tantissime persone”.

Lo Sportello sarà anche un punto di riferimento concreto per tutti quei cittadini percettori del reddito di cittadinanza che già sono attivi nei progetti di pubblica utilità (PUC). A loro sono stati assegnati in questi giorni i kit di materiale e attrezzature utili per lo svolgimento dei progetti sociali nei comuni dell’Ambito.