Baronissi, il Comune diffida azienda: non paga 21 operai



Baronissi

 

Il Comune di Baronissi ha diffidato la Am Tecnology, ditta appaltatrice del servizio di raccolta differenziata e spazzamento sul territorio comunale, per il mancato pagamento degli stipendi ai 21 operai

Il Comune di Baronissi ha diffidato la Am Tecnology, ditta appaltatrice del servizio di raccolta differenziata e spazzamento sul territorio comunale, per il mancato pagamento degli stipendi ai 21 operai.

“I giorni di ritardo sono ora quindici e molti operatori sono in grande difficoltà economica – denuncia il sindaco Gianfranco Valiante – l’amministrazione comunale ha provveduto al pagamento del canone regolare nei confronti della Am Tecnology il giorno 13 agosto.

Stiamo verificando con i nostri legali di procedere contro l’azienda per inosservanza e inadempienza delle prescrizioni contrattuali. Noi paghiamo regolarmente ogni mese la Ditta: il mancato pagamento agli operatori ecologici dipende esclusivamente dalla Am Tecnology che – sollecitata – non ci ha dato risposte esaustive. Informeremo della vicenda anche il Prefetto”.

“Abbiamo dato ulteriore disposizione al responsabile dell’Ufficio ad adottare tutti i provvedimenti del caso nei confronti della ditta affidataria del servizio a cui, in queste ore, si sta procedendo alla notifica di una ulteriore diffida – spiega l’assessore all’ambiente Alfonso Farina qualora la ditta non dovesse ancora rispettare gli adempimenti contrattuali, siamo pronti ad un duro braccio di ferro a difesa dei lavoratori che vanno rispettati e tutelati”.  

Leggi anche