Baronissi, baby vandali all’opera nella notte. Valiante: “Servono più uniformi”



Alcuni cittadini di Baronissi – che hanno chiesto l’anonimato – attribuiscono la paternità delle azioni vandaliche sempre alla stessa banda di ragazzini che si aggira in città nelle ore notturne. Sono in corso verifiche da parte delle forze dell’ordine

Il sindaco di Baronissi Gianfranco Valiante ha denunciato questa mattina ai Carabinieri nuovi atti di vandalismo in città. E’ stato devastato nella notte un muro di mattoncini ornamentali al Parco della Rinascita; divelti pesanti dissuasori in pietra e avviati giù per la strada in piazza Diaz a Saragnano; forzati i cancelli di ingresso ai campi di calcetto in corso di realizzazione al Parco Giochi Olimpia.

Sono state abbattute anche alberature e divelta la pavimentazione realizzata solo due giorni fa. Alcuni cittadini – che hanno chiesto l’anonimato – attribuiscono la paternità di tali miserevoli azioni sempre alla stessa banda di ragazzini che si aggira in città nelle ore notturne. Sono in corso verifiche da parte delle forze dell’ordine.

“E’ una situazione che ormai va avanti da troppo tempo – dichiara il Sindaco – siamo certi e fiduciosi che questa banda di baby teppisti sarà presto individuata dalle forze dell’ordine ma nel frattempo rivendichiamo una maggiore presenza di uniformi in strada, anche nelle ore notturne. Il Comune sta facendo la sua parte, con l’installazione di 57 nuove telecamere sul territorio e controlli straordinari ad opera della Polizia Municipale ma non basta. Non possiamo controllare con la videosorveglianza ogni metro della città. Un territorio così vasto necessita di più uomini e mezzi”.

I lavori all’impianto di videosorveglianza sono partiti: l’appalto – affidato con gara pubblica al Consorzio Nazionale sicurezza con sede a Napoli – prevede l’installazione di 57 telecamere che saranno in grado di monitorare gli accessi principali della città. Tutti i flussi video saranno registrati nella sala controllo della centrale operativa del comando della Polizia municipale. Le immagini saranno visionabili in tempo reale.

“E’ un intervento concreto – spiega l’assessore Marco Picarone – e strategico per prevenire episodi delinquenziali sul territorio. Abbiamo ereditato una videosorveglianza che non ha mai funzionato efficacemente: telecamere installate ma spesso non funzionanti, manutenzione che non veniva eseguita da anni, mancato coordinamento con le forze dell’ordine. Con questo intervento regolarizziamo l’esistente e implementiamo il servizio nelle zone più critiche. Un altro passo in avanti verso una città più sicura”.

I punti di ripresa saranno equipaggiati con telecamere in conformazione antivandalo, ad alta risoluzione e dotate di illuminatori ad infrarosso per la visione notturna.

Leggi anche