Home Attualità Avitabile e Senese visti comodamente dal Comune, polemica ad Angri

Avitabile e Senese visti comodamente dal Comune, polemica ad Angri

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
255,090
Totale Casi Attivi
Updated on 28 October 2020 14:51
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

Polemica da parte dell’opposizione per la scelta dell’Amministrazione comunale di Angri di assistere al concerto di Enzo Avitabile e James Senese dalla terrazza del Comune

Il concerto di Enzo Avitabile e James Senese, nella penultima serata dell’OKDoria Fest ad Angri, suscita una polemica nell’opposizione, che coglie sul fatto l’Amministrazione Ferraioli sulla terrazza del Comune per guardare, con maggiore comodità e visibilità, il concerto dei due artisti in piazza Doria.

avitabile angri
Polemica ad Angri, al concerto di Avitabile e Senese

Alberto Milo, un consigliere comunale di opposizione, ha scattato alcune foto per dare testimonianza del fatto e dichiara: “Ecco alcuni componenti dell’Amministrazione Ferraioli – ha commentato Milo – che si godono il concerto di Avitabile e Senese da un posto privilegiato mentre noi, normali cittadini, siamo tra un mare di folla com’è giusto che sia. Menomale che erano contro ogni agevolazione e privilegio. Per correttezza non faccio nomi.

Presenti sulla terrazza il Comandante della locale Stazione dei Carabinieri, Alessandro Buscema, con alcuni militari dell’Arma, il responsabile dei servizi sociali Alfonso Toscano, che ha autorizzato l’accesso alla struttura, il Consigliere di maggioranza Massimo Sorrentino, l’ex consigliere di Forza Italia Francesco D’Antuono, l’Assessore al commercio Pasquale Russo, alcuni componenti dell’organizzazione per effettuare immagini dall’alto col drone e l’Assessore alle politiche sociali Giuseppe D’Ambrosio.

A tal proposito interviene il vicesindaco Giuseppe D’Ambrosio: “Ero con il comandante della Stazione dei Carabinieri per motivi di ordine pubblico; c’è stato un problema e con me erano presenti le Forze dell’Ordine e uno dei magistrati della Procura di Nocera Inferiore“.

Fonte Il Mattino