Minacce di morte all’Assessore Migliore, misure cautelari per due coniugi



pontecagnano

Forse una svolta nella vicenda che vede protagonista l’assessore Migliore, vittima il mese scorso, di un grave atto intimidatorio

Misure cautelari per due coniugi di Baronissi protagonisti di gravi minacce all’ Assessore Migliore. I carabinieri di Mercato San Severino hanno eseguito la misura cautelare personale emessa dal GIP presso il Tribunale di Nocera Inferiore a carico di due coniugi, rispettivamente di 64 e 58 anni residenti a Baronissi, ritenuti responsabili del reato di violenza e minaccia a un pubblico ufficiale, da stasera sottoposti all’obbligo di presentazione alla P.g.

assessore migliore
Assessore Migliore

Gli avvenimenti risalgono allo scorso 20 aprile, quando i due coniugi, già sottoposti a sfratto da un alloggio comunale che avevano occupato abusivamente per diverso tempo, facendo riferimento alla loro pretesa di ottenere assegnata un’altra analoga unità abitativa dall’Amministrazione comunale di Baronissi avevano contattato telefonicamente l’Assessore Migliore (delegata alle politiche sociali del Comune di Baronissi) minacciandola reiteratamente di morte per indurla a soddisfare le descritte pretese ovvero a prolungare la permanenza provvisoria dei due presso la struttura dove vivevano.

In quella occasione, l’Assessore denunciò l’accaduto ai Carabinieri della Stazione di Baronissi, che hanno immediatamente avviato, insieme alla Compagnia Carabinieri di Mercato San Severino, incisivi accertamenti finalizzati ad acclarare i fatti e le condotte delittuose oggetto del provvedimento odierno, anche alla luce del fatto che lo stesso Assessore, lo scorso 28 marzo subì l’incendio di due autovetture, che coinvolse anche altri due veicoli; un episodio per il quale sono ancora in corso indagini.

Leggi anche