Scivola in un dirupo mentre raccoglie asparagi: tratto in salvo un uomo sui Monti di Eboli



Aveva deciso di uscire per raccogliere asparagi ma ben presto la tranquilla passeggiata ha rischiato di trasformarsi in tragedia

Questa mattina, all’alba, i Vigili del fuoco di Eboli hanno tratto in salvo un anziano signore precipitato in un dirupo. L’uomo, 74enne originario di Battipaglia, aveva deciso di uscire per raccogliere asparagi e aveva scelto le montagne di Eboli. Invece, una tranquilla passeggiata alla ricerca della pianta selvatica, molto diffusa in questo periodo, ha rischiato di trasformarsi in tragedia, quando l’uomo è stato colpito da uno choc anafilattico da punture di api, precipitando in un dirupo.

L’allarme è stato lanciato questa mattina da un altro pensionato che era in sua compagnia ed è stato necessario l’intervento dei soccorsi in elicottero. Dopo estenuanti ore di ricerca, i Vigili del fuoco di Eboli, Marco Garibaldi, Damiano Iula e Luciano Aragona, hanno tratto in salvo l’uomo. La polizia municipale, in un primo momento, aveva disposto la chiusura della strada in prossimità dello stadio Massaioli, al rione Paterno, per consentire l’atterraggio dell’aeromobile, avvenuto invece  pochi minuti fa nei pressi del Palasele.

Leggi anche



Articolo precedenteSalerno, rottura tra la dirigenza del Ruggi e la Uil Fpl
Prossimo articoloGiffoni Valle Piana, sostituito il responsabile dell’area di Vigilanza
Avatar
Classe 1993, Laureata con lode in Lettere moderne presso l'Università degli Studi di Salerno, discutendo una tesi dal titolo "Aspetti dello sperimentalismo ovidiano: ars amatoria e remedia amoris". Attualmente impegnata nel corso di laurea magistrale in Filologia moderna. «M’abbandono all’adorabile viaggio: leggere, vivere dove guidano le parole», afferma Paul Valery e allo stesso modo, appassionata di lettura e di scrittura, credo fermamente nell'importanza e nella capacità persuasiva delle parole. Scrivere, per me, significa condividere: partecipare insieme, offrire del proprio ad altri, un'esperienza che affratella e, se vissuta da più punti di vista, più ricca, fertile di discernimento, di emozione comunicante, tutto ciò che la collaborazione con il team di Zerottonove, sono sicura, mi donerà. Propositiva, caparbia, sono attratta dalla possibilità di arricchire sempre più il mio bagaglio culturale, abbracciando qualsiasi esperienza che, nei limiti del possibile, si presenti, mai rinunciando a priori, perché ogni esperienza potrebbe essere un'occasione di svolta.