Arrestata studentessa Erasmus per taccheggio in un centro commerciale

Una studentessa di origini spagnole, in Italia con il progetto Erasmus, è stata arrestata ieri pomeriggio al Centro Commerciale Maximall, presa con le mani nel sacco a rubare. La giovane, che è riuscita a eludere i dispositivi di antitaccheggio, si è diretta verso l’uscita con la refurtiva. La security del negozio di abbigliamento, insospettita, ha perquisito la ragazza scoprendo così la merce rubata. Nell’immediato è arrivata una pattuglia dei carabinieri della Stazione di Pontecagnano Faiano che, prontamente, ha bloccato e arrestato la studentessa. Inoltre, grazie ad alcuni filmati girati dai video sorveglianza, è stato possibile identificare altre due giovani connazionali della ladruncola, che hanno partecipato al furto, nell’invano tentativo di distrarre gli addetti alla vendita del negozio. Il furto ammonta alla modica cifra di 250 euro, nulla in confronto a quanto dovranno pagare ora le giovani, bloccate in caserma, in attesa di giudizio.