Angri, un evento per ricordare don Fusco

Ad Angri si terrà il 12 ottobre la “notte sui luoghi del Santo”, un evento organizzato dai giovani ove si pregherà e si potranno visitare i luoghi dove ha operato don Fusco

L’associazione culturale DoriaArt in Progress, che opera sul territorio angrese, ha organizzato mercoledì 12 ottobre un’iniziativa denominata “notte sui luoghi del Santo” dedicata a don Fusco, il sacerdote natio di Angri, che domenica 16 ottobre sarà proclamato santo da papa Francesco.don Fusco

La DoriaArt in Progress accompagnerà i giovani a visitare i luoghi ove ha vissuto e operato il sacerdote. Domani sera dalle ore 20:00 fino alle 24:00 la Casa delle Suore Battistine ad Angri, sita in via Maddalena Caputo, dove vi sono le spoglie mortali di don Fusco, aprirà le porte a tutti.

Nel 1878 Fusco fondò l’ordine delle Suore di San Giovanni Battista che oggi operano in sedici nazioni. Domani ci sarà anche un momento di preghiera organizzato dai giovani che insieme alle suore battistine animeranno la serata con preghiere e canti.

Domani si potrà visitare anche il museo, la cappella ove vi sono conservate le spoglie del sacerdote, ci sarà anche una mostra fotografica e la raffigurazione artistica in maioliche realizzata dall’artista Salvatore Seme sulla vita del Santo. Sarà un momento importante e delicato costituito da canti, musiche e preghiere. L’ingresso è gratuito e aperto a tutti e tale iniziativa è stata organizzata per far conoscere meglio la vita di don Fusco, il santo educatore, padre degli orfani, il santo della Provvidenza.

Articolo precedenteNocera Inferiore, i vigili fanno sentire la loro voce
Prossimo articoloRegione Campania: fondi per i parchi 2.0
Avatar
Mi chiamo Rosanna Mazzuolo, per gli amici sono Rosy, classe ’96. Mi sono diplomata al liceo linguistico “Giambattista Vico” sito in Nocera Inferiore nell’anno scolastico 2014/2015. Conosco tre lingue straniere ossia l’inglese, il francese e lo spagnolo. Devo molto ai cinque anni del liceo, perché mi hanno formata non solo dal punto di vista intellettuale, ma anche come persona. Proprio in tale periodo mi sono avvicinata alla scrittura e ne sono rimasta così affascinata che ho deciso di mettermi in gioco. Attualmente frequento il corso di laurea triennale di Scienze dell’Educazione, curricola Scienze e Metodologie dell’Educazione (SME), presso l’Università degli Studi di Salerno. Amo molto scrivere perché ciò racchiude tante emozioni e sensazioni. Per scrivere non c’è bisogno solo di passione e di creatività, ma anche di determinazione e forza di volontà, dunque mi sono chiesta perché non provarci? Il mio motto personale è “Scrivi con furia, correggi con flemma” (W.D. Roscommon). Da poco sono entrata a far parte di questa magnifica redazione, ne sono fiera e mi impegnerò al massimo!