Ambasciatore John R. Phillips in visita al Campus



L’ambasciatore americano John R. Phillips stamane è stato in visita al Campus dell’Unisa ed ha avuto un incontro con gli studenti della Scuola di Giornalismo

Da poche ore si è conclusa la visita dell’ambasciatore americano John R. Phillips al Campus dell’Università degli Studi di Salerno.

L’evento è stato organizzato dalla Professoressa Daniela Vellutino, docente di comunicazione pubblica e linguaggi istituzionali. Il Prorettore Antonio Piccolo ha ricevuto l’ambasciatore con i saluti istituzionali, mentre il Direttore della Scuola di Giornalismo, Gennaro Sangiuliano, ha introdotto l’intervista.

L’ambasciatore come prima tappa ha visitato proprio la Scuola di Giornalismo dell’Unisa, una delle 11 scuole post laurea in Italia che permettono l’accesso all’esame per divenire giornalisti professionisti.

Mister Phillips ha incontrato gli studenti della Scuola, rispondendo con grande disponibilità a tutte le loro domande; sulla politica americana, le imminenti elezioni ed altre tematiche della nostra società.

Fra i temi trattati con maggiore attenzione, vista anche la ricorrenza del giorno, c’è stata la presenza di una donna alla corsa alla Casa Bianca, Hilary Clinton. L’ambasciatore ha dichiarato che sarebbe un ottimo Presidente per gli Stati Uniti e che la sua vittoria porterebbe enormi vantaggi anche all’Europa.

Mister Phillips ha anche risposto a domande inerenti le strategie comunicative americane e la scarsa affluenza di elettori alle elezioni primarie che si stanno svolgendo in questi mesi.

Per quanto riguarda invece la politica estera, l’ambasciatore ha espresso la propria opinione riguardo al recente attentato in Tunisia e alle strategie utilizzate dall’Isis per acquistare potere, insinuandosi soprattutto in Paesi già devastati da scontri e guerre civili.

Un’altra tematica affrontata è stata la questione libica, l’ambasciatore infatti ha parlato anche di Gheddafi ed ha definito la Libia uno Stato con grandi risorse e materie prime, che dovrà essere reso democratico il prima possibile.

Mister Phillips ha anche risposto a delle domande sul nostro Paese; definendo l’Italia uno Stato con tutte le carte in regola e le capacità di far crescere l’economia, purtroppo ferma dal 2000 come testimonia il livello del PIL. L’ambasciatore ha dichiarato che bisogna arrestare la fuga dei cervelli e che i giovani italiani devono avere la possibilità di lavorare nel proprio Paese.

Dopo la visita alla Scuola di Giornalismo l’ambasciatore ha partecipato ad un convegno presso l’Aula delle Lauree “G. De Rosa” del Dipartimento di Scienze politiche, sociali e della comunicazione. Qui è possibile leggere l’articolo in merito.

Leggi anche