Allerta meteo: la Campania stretta nella morsa del freddo



allerta meteo

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo per vento forte e gelate per domani, domenica 5 gennaio

Allerta meteo – Dalle 12:00 di domani, domenica 5 gennaio, alle 18:00 di lunedì sera, si prevedono su tutto il territorio “venti forti settentrionali con locali rinforzi. Mare agitato al largo e lungo le coste esposte. Gelate a quote basse”.

In ordine alle gelate, la Protezione Civile della Regione Campania raccomanda di prestare attenzione anche in assenza di nevicate: le temperature saranno infatti in diminuzione.

Si ricorda che, pur in presenza di allerta vento e gelo, il codice colore è Verde, non essendo previsti scenari di dissesto idrogeologico da piogge e precipitazioni.

La Sala operativa raccomanda alle autorità competenti di porre in essere tutte le misure atte a prevedere e contrastare i fenomeni attesi sia attivando il monitoraggio delle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del moto ondoso sia per quanto attiene alle previste gelate, anche in linea con i rispettivi piani di Protezione Civile.

Le previsioni di oggi, sabato 4 gennaio

Il campo barico tende a diminuire sull’Italia, favorendo l’arrivo di correnti umide e debolmente instabili, causa d’isolati fenomeni al Centro-Sud. Domenica, una perturbazione transiterà sull’Europa Orientale e determinerà un aumento della ventilazione, sulle nostre regioni meridionali, e locali precipitazioni, anche nevose, soprattutto sul settore appenninico centro-meridionale e sul medio-basso versante adriatico.

Cielo nuvoloso o velato con possibilità d’isolate precipitazioni, soprattutto sul settore costiero, e con schiarite nel pomeriggio-sera. I venti spireranno deboli variabili con locali rinforzi e con tendenza a divenire settentrionali in serata. Il mare si presenterà prevalentemente poco mosso. Le temperature non subiranno variazioni significative. Gelate dalla sera saranno possibili a quote prevalentemente collinari e localmente anche a quote inferiori. Foschie dense potranno interessare dalla sera le zone pianeggianti e le vallate interne.

Leggi anche