Alfredo Napoli a 81 anni stupisce ancora

Alfredo Napoli, 81 anni, da Penta (SA) ha partecipato ai Campionati Italiani Master di atletica leggera svoltisi a Modena dal 4 al 6 luglio

alfredo napoli nonno atleta81 anni e non sentirli. Alfredo Napoli, residente a Penta frazione del Comune di Fisciano, stupisce ancora con la sua ultima discesa in pista nei Campionati Italiani Master tenutisi presso lo stadio comunale di atletica leggera di Modena dal 4 al 6 luglio scorsi.

Tantissime gare e tanta partecipazione che hanno visto in soli tre giorni, transitare oltre 1500 atleti. Perfino la Rai è giunta a documentare questa tre giorni, con un servizio dedicato ai 140 anni dell’Associazione Sportiva “La Fratellanza 1874” che ha organizzato l’evento.

Alfredo Napoli, fiore all’occhiello e tesserato nella società salernitana “Vis Nova”, in questa occasione, ha corso solo la specialità dei 100 metri piani, dove si è classificato al quinto posto. Posizione insolita rispetto ai numerosi e strepitosi successi conseguiti di recente. Anche se a bloccarlo è stato un infortunio subito pochi giorni prima della partenza per Modena durante un allenamento allo Stadio Vestuti a Salerno, dove l’arzillo “nonno atleta” è stato vittima di una caduta imprevista.

È già stato un miracolo – ha detto Napoliessere riuscito a scendere in pista col ginocchio dolorante a causa dell’infortunio subito. Tuttavia sono molto contento del risultato ottenuto. Un ottimo quinto posto dietro a dei campioni della categoria che in passato hanno collezionato anche titoli a livello europeo. Per questo ringrazio la società “Vis Nova” e il mio preparatore Giovanni Ferrigno, che mi incoraggia e mi sta vicino in tutte le gare che conduco nel corso dell’anno”.

Napoli per giungere ai Campionati Italiani Master ha dovuto primeggiare nei Campionati Regionali “Master Meeting”, tenutisi di recente presso lo stadio Vestuti di Salerno, dove ha ottenuto due strepitosi successi nelle specialità dei 100 e 200 metri.  Nella classe regina dell’atletica, Napoli aveva percorso i 100 metri in soli 18 secondi: per i 200 metri aveva invece fermato il cronometro sui 42 secondi e 1 centesimo. Rapportati all’età, i tempi di percorrenza impiegati rappresentano dei veri e propri record. Le prestazioni di Alfredo Napoli hanno impressionato tutti: giudici, preparatori atletici e appassionati del circuito.

Dopo la sfida dei Campionati Nazionali dovrà doverosamente rispettare un meritato riposo per non forzare i tempi di recupero dall’infortunio. Tutti sono convinti, lo stesso atleta in primis, che tornerà in pista in tempi brevi per stupire ancora una volta il circuito dell’atletica leggera e scrivere nuove appassionanti pagine di questo magnifico sport.