HomeAttualitàAIL, sabato e domenica donazione di sangue al Ruggi di Salerno

AIL, sabato e domenica donazione di sangue al Ruggi di Salerno

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
754,988
Totale Casi Attivi
Updated on 27 May 2022 13:30
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

“Dona con il cuore”: campagna di Donazione Sangue dell’AIL presso il Centro Trasfusionale Ospedale “San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona” di Salerno

L’AIL (Associazione Italiana contro le Leucemie – Linfomi – Mieloma) sezione “Marco Tulimieri” di Salerno rinnova l’appuntamento con la Campagna di Sensibilizzazione per la Donazione Sangue.

L’iniziativa “Dona con il cuore” avrà luogo sabato 6 e domenica 7 febbraio 2021 dalle 8:00 alle 12:30 presso il Centro Trasfusionale dell’Ospedale “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno.

Sarà possibile donare il sangue in piena sicurezza prenotandosi al numero 089.2750969.

ail salerno

Negli ospedali italiani, infatti, ogni giorno, oltre 1.800 pazienti ricevono trasfusioni e, dunque, l’attività di raccolta non può fermarsi neanche in questo momento in cui il sistema sanitario si trova a fronteggiare una simile emergenza.

Il sangue che quotidianamente si impiega per la cura dei pazienti proviene dalla donazione volontaria e gratuita di molte persone. Negli ultimi anni, però, si è registrata una riduzione considerevole del numero di donatori con inevitabili ripercussioni anche a Salerno.

Si rende assolutamente necessario, dunque, che un numero sempre maggiore di persone in buona salute, di età compresa tra i 18 e i 65 anni, aderisca a questa iniziativa.

Per ogni donazione, inoltre, verranno eseguite le analisi previste per legge e al donatore verrà inviata copia dell’esito degli esami, nonché un tesserino riportante il gruppo sanguigno.

I numerosi volontari dell’AIL accoglieranno e accompagneranno le persone durante l’intero percorso e al termine offriranno loro una deliziosa colazione.

I Carabinieri della Stazione di Via Duomo di Salerno, diretti dal Maggiore Adriano Fabio Castellano, hanno già sposato la causa con grande sensibilità: 40 di essi hanno prestato il proprio contributo presso il nosocomio cittadino.