Nasce l’Accademia Mediterranea del clarinetto, diretta da Giovanni Punzi e Giuseppe Scotto Galletta

Direttore artistico e docente del centro AMC è il primo clarinetto di Copenaghen, il salernitano Giovanni Punzi in collaborazione con Giuseppe Scotto Galletta, organizzatore e direttore amministrativo

Lo scorso venerdì 12 maggio  l’Associazione Cameristi Campani ha presentato presso la Chiesta di S. Trofimena della SS. Annunziata  il “Concerto di Primavera” del West East Duo Giovanni Punzi e Hanzi Wang. Uno spettacolo che segna il ritorno a Salerno del giovane musicista dopo anni di studio e carriera intrapresa all’estero e rappresenta “un momento di forte coinvolgimento emotivo ed affettivo” così come ha sottolineato Giovanni Punzi.

Giovanni Punzi è direttore artistico e docente principale del primo centro di alta formazione per clarinettisti del Sud Italia, l’AMC (Accademia Mediterranea del Clarinetto), voluto e realizzato in collaborazione con Giuseppe Scotto Galletta, organizzatore e direttore amministrativo.

Il progetto nasce con il desiderio di potenziare il talento clarinettistico italiano e soprattutto meridionale, sprovincializzando il Sud italia, e accorciando le distanze tra il meridione e il resto d’Europa. L’AMC ha come obiettivo quello di impegnarsi culturalmente e porsi come un vero e proprio centro ricreativo per giovani artisti desiderosi di stimoli e di confronto.  Infatti l’iniziativa ha riscontrato un buon successo in termini di adesioni, con l’iscrizione di oltre 20 giovani clarinettisti provenienti da tutte le parti d’Italia e dall’estero (Spagna e Israele).

Punzi è un artista a tutto tondo: appena quattordicenne ha esordito nel ruolo di solista accompagnato dall’Orchestra Nazionale della Bulgaria eseguendo il Concerto per clarinetto di Mozart.

Nonostante la giovanissima età, ha intrapreso un attività concertistica che lo ha portato ad esibirsi nelle principali sale da concerto di Europa, Russia, Cina, Sud America e Stati Uniti e che lo ha visto ricoprire le vesti di solista con numerosi ensemble e formazioni orchestrali come l’Orchestra da Camera di Parigi, l’Orchestra del Royal College di Londra, l’Orchestra Filarmonica di Friburgo, l’Orchestra dell’Operà di Rouen, l’Orchestra da Camera della Serbia, l’Orchestra Sinfonica di Odensel’Orchestra Filarmonica di Copenhagen con le quali ha affrontato in maniera originale alcune delle pagine più importanti e significative del repertorio clarinettistico da Mozart a Francaix.

Oggi è Primo clarinetto solista dell’Orchestra Filarmonica di Copenaghen.  Il suo programma di studio, decisamente innovativo, prevede incontri con docenti ospiti di chiara fama, workshop su tematiche specifiche, esposizioni, audizioni simulate ed un intensa attività concertistica dedicata esclusivamente al clarinetto. Il potenziale clarinettistico italiano e sopratutto meridionale spesso non è valorizzato al meglio. L’AMC ha come obiettivo quello di impegnarsi culturalmente al fine di smussare e colmare queste lacune, accorciando le distanze tra il meridione ed il resto dell’Europa.

 

 

adnow
loading...