Battipaglia- Incendio rifiuti, programma di campionamento per la tutela della salute pubblica



Battipaglia- Cecilia Francese ha avviato le procedure per la sottoscrizione di un protocollo d’Intesa con l’istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno per la realizzazione di un programma di campionamento per la tutela della salute pubblica

L’amministrazione comunale di Battipaglia, guidata dalla sindaca Cecilia Francese, in seguito alla vicenda dei roghi avvenuti nella Piana del Sele, ha avviato le procedure per la sottoscrizione di un protocollo d’Intesa con l’istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno avente ad oggetto

la realizzazione di un programma di campionamento per la tutela della salute pubblica e delle produzioni agroalimentari. 

I campionamenti, a totale carico dell’istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, sono già iniziati su tutto il territorio comunale nei luoghi interessati dalla possibile contaminazione in seguito all’incendio avvenuto alla Sele Ambiente.

Dopo l’installazione delle centraline dell’Arpac, da martedì mattina è iniziato il campionamento di vegetali e latte delle imprese nell’area critica e di tolleranza.

L’avvio di queste procedure serve ad escludere, qualora fosse evidente, il rischio sulle produzioni agricole della nostra area.

Andrà verificato il rischio di inquinamento derivante dalla potenziale ricaduta di contaminanti prodotti dalla combustione. Entro pochi giorni saranno disponibili le analisi.

Desk informativo

Il Comune di Battipaglia si impegna, come ha già fatto, a coinvolgere le attività produttive presenti sul territorio, mettendo a disposizione un apposito desk informativo dove tutti i produttori potranno manifestare il proprio interesse a partecipare alle attività di campionamento ed analisi.

Per prenotare i campionamenti, del tutto gratuiti, è stato messo a disposizione il numero verde 800134622.

L’intesa con l’istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mediterraneo rappresenta il segno tangibile dell’attenzione dell’amministrazione comunale, già dimostrata domenica nell’immediatezza dell’incendio dei rifiuti alla Sele Ambiente, alla salute pubblica e alla tutela delle produzioni agricole e agroalimentari del territorio.

 

Leggi anche