Omicidio Cava de’ Tirreni: svolta l’autopsia sul corpo di Nunzia Maiorano



piano di zona

Omicidio Cava de’ Tirreni: svolta l’autopsia sul corpo di Nunzia Maiorano, la donna uccisa dal suo consorte dopo un litigio

Omicidio a Cava de’ Tirreni, Salvatore Siani continua a difendersi, ma dalle indagini ancora in corso sul corpo di sua moglie Nunzia Maiorano, uccisa dopo un litigio, sembra evidente una grande violenza nell’esecuzione del delitto. 

Dall’autopsia svolta sul cadavere della vittima, come rivela Il Mattino, è emerso che la donna è stata colpita da ben quaranta coltellate. Quella mortale è stata all’emitorace destro, poiché ha provocato una lesione al polmone e la fuoriuscita di almeno due litri di sangue. Quattro i coltelli sequestrati dai carabinieri che potrebbero esser stati usati da Siani per uccidere la consorte. Sulla salma della vittima sono stati rinvenuti addirittura dei morsi. Il suo volto era quasi irriconoscibile.

Avvolti dal dolore i familiari e gli amici della donna che ora chiedono che giustizia sia fatta

La fiaccolata

Le associazioni Agorà, Frida contro la violenza di Genere, Fuori tempo di Luca Barba, Rosa di Gerico, SNOQ, con il patrocinio del comune di Cava, hanno organizzato una fiaccolata in memoria di Nunzia. La manifestazione si terrà domenica 28 gennaio alle ore 18:00. Partenza in piazza Lentini per proseguire fino a piazza San Francesco

 

 

Leggi anche