HomeCronacaAl teatro Luca Barba”, sabato 18 maggio in scena “m’Amo NON m’Amo”...

Al teatro Luca Barba”, sabato 18 maggio in scena “m’Amo NON m’Amo”

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
2,689,166
Totale Casi Attivi
Updated on 26 January 2022 6:33
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Continuano i grandi appuntamenti della Sala Teatro “Luca Barba”, sita in Corso Umberto I, 153, a Cava de’ Tirreni (Sa). Sabato 18 maggio, alle ore 21.00, andrà in scena lo spettacolo “m’Amo NON m’Amo”, presentato in collaborazione con l’A.S.D. Dance Gravity di Paola Roma e Mirka Quercia.

Liberamente ispirato a monologhi di Luciana Littizzetto ed Eve Ensler, lo spettacolo racconta di un viaggio nella psiche femminile. L’obiettivo della giovane regista Mirka Quercia è quello di rappresentare, in un connubio di gesti e parole, il passaggio dalla percezione negativa che una donna ha di se stessa all’ironica accettazione di pregi e difetti di un corpo non più giovanissimo.

Le protagoniste di “m’Amo NON m’Amo” incarnano tre diverse tipologie di donna: Lizzy, ex modella che, tormentata dal desiderio di restar giovane e magra, si sottopone a continui interventi estetici; Rossy, frustrata per aver concentrato troppo la sua attenzione sugli altri al punto di perdere di vista se stessa ed i suoi desideri; Cla, rassegnata per la sua poca avvenenza ed il suo scarsissimo appeal sugli uomini.

Al Teatro “Luca Barba” i monologhi di “m’Amo NON m’Amo” saranno intervallati dalle raffinate coreografie di danza contemporanea eseguite dal corpo di ballo dell’A.S.D. Dance Gravity di Paola Roma, il cui tema principale è l’attenzione all’estetica ed alla bellezza. Un’attenzione talmente maniacale da portarle a danzare addirittura sui tacchi per sembrare più alte e slanciate. Dal taglio veloce e brillante, la kermesse è un invito ad amarsi, a smettere di mascherarsi e modificarsi per comprendere che, solo accettandosi e accettando pienamente il nostro corpo ci sarà finalmente spazio per accogliere il mondo.

Il costo del biglietto per assistere all’evento in programma sabato 18 maggio è pari a 5 euro. Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare il numero 393 3378060.