Salerno, “Rete Solidale” regala kit sanitari agli agenti penitenziari



salerno

Rete solidale consegna kit igienico-sanitario di base per gli agenti penitenziari del carcere di Salerno per sostenerli in un momento delicato di emergenza

Dopo ospedali, centri disabili e famiglie in difficoltà, l’attenzione di Rete Solidale si sposta ora verso la Casa Circondariale “Antonio Caputo” di Salerno. Domani alle ore 14.00 e sabato alle ore 8.00, i volontari della Fondazione Casamica consegneranno agli agenti penitenzieri dell’Istituto Carcerario salernitano un kit di prevenzione igienico-sanitario, per far fronte in qualche modo al contenimento della diffusione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. Un gesto simbolico di grande importanza considerando anche il difficile periodo nelle carceri italiane.

All’interno dello zainetto solidale, la polizia penitenziaria in forza alla Casa Circondariale di Fuorni troverà: mascherina di cotone-tessuto lavabile, mascherine chirurgiche, confezioni di gel base alcolica, confezioni di salviette umidificate, guanti monouso ed 1 uovo pasquale, simbolo e speranza di rinascita.

Dalle carceri italiane è emersa in questi ultimi giorni d’emergenza una situazione davvero allarmanteha spiegato il dirigente Antonello Di CerboIl lavoro del personale si scontra con la scarsa disponibilità dei supporti di protezione. Gli agenti sono costretti inoltre a lavorare in situazioni critiche (impossibile, ad esempio, rispettare la distanza di sicurezza tra persone).  Se “difendiamo” la polizia che viene dall’esterno difendiamo anche i detenuti all’interno”.

Leggi anche