La Salernitana chiude il 2016 con una vittoria



Donnarumma e Coda mettono k.o. il Perugia e regalano i tre punti alla Salernitana prima della sosta

La Salernitana chiude il 2016 conquistando tre punti fondamentali contro un Perugia decimato dagli infortuni ma tra le squadre meno battute in trasferta. La partita si mette subito sui binari giusti per i granata che passano in vantaggio dopo appena 16’ grazie al gol di Donnarumma. Nella ripresa sia Donnarumma sia Coda divorano il possibile colpo del k.o. ma Coda si riscatta siglando il 2-0. Il suo gol si è rivelato decisivo perché nel primo minuto di recupero il Perugia accorcia con Dezi direttamente su punizione, Terracciano colpevole. Nel recupero la Salernitana riesce a non farsi raggiungere e conquista la seconda vittoria dell’era Bollini, la prima all’Arechi.

La Salernitana si presenta con il 4-3-3 e una difesa inedita e la “strana coppia centrale composta da Perico – Bernardini; sull’out destro si rivede Laverone mentre Vitale sulla corsia opposta completa il reparto difensivo davanti a Terracciano; a centrocampo Busellato, Perico e Della Rocca; in attacco tridente con Rosina, Coda e Donnarumma.

Anche il Perugia di Bucchi in campo con il 4-3-3; in porta Elezaj; difesa con Didiba, Volta, Belmonte e Di Chiara; in mediana Dezi, Zebli e Acampora; tridente composto da Drole, Bianchi e Bonaiuto.

Primo tempo avaro di emozioni. Al quarto d’ora episodio sospetto: il portiere del Perugia Elezaj esce fuori dall’are su Coda, sembra fermare la sfera con le mani ma sia l’arbitro sia il guardalinee lasciano correre. Dopo un minuto Donnarumma va in gol sbloccando il risultato: l’azione parte sull’out destro da Rosina che crossa al centro per Coda, l’attaccante tira male ma c’è Donnarumma a farsi trovare pronto e portare la Salernitana in vantaggio. Il Perugia non si rende mai pericoloso al pari della formazione granata che ad eccezione del gol non impegna mai seriamente Elezaj che al 40’ blocca in presa bassa un tiro da fuori di Ronaldo. Dopo nessun minuto di recupero le squadre vanno a riposo con la Salernitana in vantaggio.

Nella ripresa il pubblico attraverso due striscioni contesta l’assenza della società. I due allenatori optano per il primo cambio dopo cinque minuti ma la storia della partita non cambia, con le due squadre che giocano senza rendersi pericolose. Al 66’ ci prova Di Chiara, Terracciano para; su rovesciamento di fronte Donnarumma manca il colpo del k.o. e non approfitta di un pasticcio difensivo. Al 68’ azione della Salernitana ma Coda vanifica tutto calciando al lato a porta vuota. Al 77’ Bianchi si gira e calcia in porta, Terracciano si distende e si rifugia in calcio d’angolo. Al 79’ Coda raddoppia: il difensore del Perugia sbaglia la rimessa laterale, Coda recupera palla e calcia verso la porta con la sfera che s’insacca alle spalle di Elezaj. Il Perugia si sveglia e inizia ad attaccare, la Salernitana riesce a non subìre gol fino al 91’, quando Dezi segna direttamente su punizione per un fallo commesso da Busellato. Negli altri 3’ di recupero non accade nulla con la Salernitana che riesce a portare a casa il risultato e conquistare tre punti prima della sosta.

SALERNITANA – PERUGIA 2-1

SALERNITANA (4-3-3): Terracciano; Laverone, Perico, Bernardini,Vitale; Busellato, Ronaldo (50’ Zito), Della Rocca; Rosina (73’ Improta), Coda, Donnarumma (67’ Caccavallo). All: Alberto Bollini. A disp: Liverani, Franco, Joao Silva, Iliadis, Tuia, Luiz Felipe.

PERUGIA (4-3-3): Elezaj; Didiba, Volta, Belmonte, Di Chiara; Dezi, Zebli (59’ Ricci), Acampora (82’ Traore); Drole, Bianchi, Buonaiuto (50’ Zapata). All: Cristian Bucchi. A disp: Santopadre, Imparato, Alhassan, Vicaroni.

ARBITRO: Sig. Gianluca Aureliano di Bologna. Ass: Rossi (sez. La Spezia)/Galetto (sez. Rovigo). IV° uomo: Pezzuto.

Marcatori: 16’ Donnarumma, 79’ Coda (S); 91’ Dezi (P).

Ammonito: Vitale (S).

Recupero: 0’ pt; 4’ st.

Spettatori: 9.675.

Leggi anche