La casa dell’acqua a Stella Cilento.

Anche a San Giovanni, frazione del comune di Stella Cilento, nasce la ‘Casa dell’acqua’. Lo scopo è di eliminare gran parte delle bottiglie di plastica che vengono utilizzate e poi gettate nei rifiuti e, fra un paio di mesi, il progetto sarà realtà a tutti gli effetti.

L’idea nasce ai vertici dell’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Antonio Radano, con l’intento di agevolare lo smaltimento dei rifiuti e contribuire alla salvaguardia dell’ambiente. Da un calcolo approssimativo è stato rilevato che sarà possibile  evitare lo smaltimento di 10.000 bottiglie all’anno.

La struttura sarà in legno per mantenere inalterata l’estetica, dato che l’erogatore verrà costruito ai piedi dell’ incantevole Castello nella frazione di San Giovanni. L’acqua passerà attraverso macchinari che la depureranno per poi uscire dalle bocchette come acqua naturale, gasata e refrigerata. Il servizio diventerà disponibile  al solo costo di 5 centesimi a bottiglia utilizzando monete o una scheda magnetica. Si prevede che la ‘Casa’ sarà pronta entro 2 mesi circa e utilizzabile da tutti.

E’ un passo indietro nel tempo a quando era uso comune recarsi alle fontane pubbliche per prendere dell’acqua e, ancora oggi, in qualche paesino cilentano è possibile grazie alle tante sorgenti. Finalmente il Cilento alza la voce e inizia a farsi conoscere per le meraviglie che racchiude. Bisogna preservare ciò che di bello ci circonda e fare in modo che stupisca sempre di più anche chi lo sta scoprendo o lo scoprirà col tempo.

 

 

Tamara Lerro