Home Attualità Eismann concorso: una giovane di Fisciano tra le vincitrici

Eismann concorso: una giovane di Fisciano tra le vincitrici

Covid-19

Italia
12,482
Totale Casi Attivi
Updated on 5 August 2020 1:22
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

Eismann indice un concorso per cake design “Arte per passione” e tra le finaliste, una giovane salernitana trionfa e convince nella finale svoltasi a Verona: Anna D’Auria, ingegnere meccanico, creativa e appassionata

[ads2] Eismann Italia, nota azienda nel settore dei surgelati distribuiti a domicilio, da qualche anno organizza un’importante iniziativa “Arte per passione”, rivolta a giovani di età inferiore ai 30 anni. Ogni anno viene indetto un concorso con un tema sempre diverso.

- Advertisement -

Eismann negli anni ha indetto concorsi che hanno toccato tematiche quali la pittura, la fotografia, il ciclismo e altro ancora.

Quest’anno, sull’onda della crescente moda del momento, la Eismann e i suoi organizzatori hanno pensato di rivolgersi ai tanti appassionati di cake design, intitolando l’iniziativa 2014 “Eismann, la passione si fa dolce”. Il concorso ha visto protagonista la realizzazione di una torta con questo tema. “Eismann, la passione si fa dolce” gara indetta ostentando massima libertà all’inventiva e alla fantasia dei giovani partecipanti: senza limiti di dimensioni, gusto o creatività, ma inserendo il logo e qualche elemento rappresentativo dell’azienda (ad esempio il ghiaccio, il furgoncino e altro ancora). Una foto (e il titolo) della creazione doveva essere inoltrata all’azienda entro le ore 12.00 del 13/11 (inizialmente entro il 16/10) che poi l’avrebbe verificata e inserita sulla pagina web ufficiale del concorso (http://www.arteperpassione.it/eismann/) e sulla pagina Facebook ufficiale (https://www.facebook.com/ArtePerPassione?fref=ts). Dopodiché la foto poteva essere votata sulla pagina web previa registrazione sulla stessa. Le votazioni si sono chiuse il 30/11 alle ore 12.00. Dopodiché una creazione sarebbe automaticamente passata in finale mentre altre 4, fra cui quella del nostro bellissimo e conterraneo ingegnere meccanico Anna D’Auria, sono state scelte da una giuria composta da esperti del settore.

Eismann Anna D'Auria

Ai cinque finalisti è stato richiesto di ripetere dal vivo la loro opera durante una giornata trascorsa nell’incantevole location di Palazzo Forti (museo AMO) nella splendida città di Verona. La gara si è conclusa con una serata di gala e la tanto attesa premiazione il 16 dicembre scorso. I premi, somme in danaro, sia per le 4 finaliste (arrivate seconde) e per la vincitrice a cui (oltre al premio di 1000 euro) è stata anche offerta la possibilità di uno stage collaborativo con una nota pasticceria per la realizzazione del design della torta Eismann per un evento aziendale che si terrà proprio questo gennaio 2015.

Il concorso ha puntato a far emergere il talento e la creatività di giovani meritevoli e allo stesso tempo di premiarli e incentivarli economicamente con cospicui premi. Durante la serata di gala è stato spiegato il motivo della nascita di questa iniziativa: uno dei responsabili aziendali, anche presentatore della serata, un giorno ha osservato delle opere pittoriche di alcuni giovani che però erano state realizzate su cartone e non su tela. Avendo una figlia che faceva studi d’arte, le chiese il perché di quella scelta. La ragazza allora gli rispose: “Papà, ma tu sai quanto costa una tela? Sai quanto costano i colori, le attrezzature?” e da lì è partita l’idea di fare qualcosa per supportare giovani menti creative, ma dalle scarne possibilità economiche. La divulgazione del concorso tramite la pagina Facebook e quella web sono state il vantaggio aziendale in termini di sponsorizzazione.

In totale sono state cinque le finaliste a contendersi l’ambito premio finale: Claudia Morico (finalista voti pagina web), Francesca Marchetti (vincitrice), Anna D’Auria (la nostra giovane ingegnere salernitana), Flavia Garreffa, Alessandra Brinati.

A seguire breve intervista a chi ha portato alto il nome della nostra provincia e della città di Fisciano: Anna D’Auria. Le sue parole, la forza, l’entusiasmo che ne traspare raccontano tutto di questa esile e bella persona e della sua forte determinazione, la sua coinvolgente allegria. Brava Anna!

Quali le attese e le prospettive future? Quali le impressioni e le emozioni che ti sei portata a casa Anna?

Eismann Anna D'Auria“Ho sempre adorato pasticciare in cucina, specialmente con i dolci. In più, fin da piccola ho mostrato di avere una certa propensione per la creatività, i colori e tutto ciò che è realizzato a mano. Quando ho scoperto qualche anno fa la “sugar art” per me è stato fantastico perché ho potuto coniugare due (o anche più) passioni che amo. Partecipare a questo concorso è stata un’opportunità davvero unica per me, in quanto prima di tutto ho fatto una cosa che adoro, in secondo luogo mi sono confrontata con ragazze come me e ho conosciuto diverse persone con cui ho scambiato opinioni e chiacchiere riguardo a questa passione. Anche se non ho guadagnato il primo posto, per me è stata comunque una vittoria. Ho visto apprezzamento e ammirazione da parte della gente per ciò che facevo. Nonostante abbia dovuto affrontare situazioni del tutto nuove per me a partire dalla sfacchinata con un bagaglio da 23 kg con pasta di zucchero e attrezzature varie, per passare poi alle lunghe 6 ore e 30 minuti (purtroppo ho lavorato 2 ore in meno, per via del volo) in cui non mi sono fermata neanche per mangiare per paura di non finire e, infine, alla presentazione della mia opera con premiazione e serata di gala, ho fatto tesoro di questa esperienza imparando diverse cose che mi serviranno in futuro. Tutto ciò ovviamente mi ha incentivato ancora di più a continuare a coltivare questa mia passione, mi spingerà di certo a partecipare ad altri eventi del settore per mettermi in gioco, ma soprattutto per divertirmi a sfogare il mio bisogno di creatività. Quello che mi piacerebbe fare è di poter condividere con altri questa passione, senza limitarmi al concorso o la fiera/evento. Purtroppo a Salerno siamo ancora in “pochi” a dilettarsi con quest’arte. Corsi non ce ne sono e spesso qualche persona mi contatta chiedendomi dove poter seguire un corso, ma se non ci si sposta a Napoli, è più difficile trovarli nella nostra zona. Ho scoperto per caso questo concorso su Facebook quando ancora non era abbastanza noto. Rientrava fra le notizie sponsorizzate che avrebbero potuto interessarmi, perché il mio contatto FB ormai è iscritto a tutti i gruppi, pagine, amicizie relative al mondo del cake design e dei dolci. Quando mi sono informata meglio sulla pagina web, all’inizio ho pensato che fosse una bufala perché il concorso era stato indetto a luglio e quando l’ho scoperto era settembre, ma nessuno aveva ancora partecipato. In più – cosa praticamente insolita per un concorso di cake design – si vincevano soldi veri. Nonostante tutto mi sono ripromessa di provarci, in fondo non solo non ci avrei perso nulla, ma avrei anche fatto qualcosa che mi piace molto. Allora mi sono messa all’opera pensando e ripensando al tema del concorso Eismann e su ispirazione dei prodotti dolciari surgelati dell’azienda Eismann, ho creato “EisCrazyParty”. Come ho anche spiegato durante la serata di gala, con la mia torta ho voluto rappresentare sotto una veste ironica i prodotti più rappresentativi dell’azienda, con i gelati che si squagliano per il caldo e ciambelline e cornetti schiacciati dal loro peso. Oltre a questo ho voluto dare colori forti e vivi, affinché il tutto fosse una festa. Tutto ciò perché desideravo che nella mia torta emergesse anche una parte di me: l’essere un po’ pazza, un po’ bambina e mentre la realizzavo pensavo proprio a quando ero piccola e il pomeriggio arrivava il furgoncino dei surgelati a casa, che io attendevo con gioia e sorpresa. La nonna mi comprava i gelati e, anche quando non passava, ne aveva sempre qualcuno di scorta nel freezer”.

Un’esperienza meritevole di nota e che andava condivisa.

La forza dei sogni porta ovunque si voglia!

Nulla è impossibile: in bocca al lupo e ad maiora.

A seguire i nomi dei componenti della giuria del concorso “Eismann, la passione si fa dolce”:

Giovanni Paolino, Direttore Generale Eismann; Surelis Vazquez, Presidente Associazione Nazionale Cake Designers Italia; Simona Tomei, Responsabile Cake Design Italia; Chiara Perin, Responsabile vendite La Donatella; Simonetta Caprotti, AVEDISCO; Andrea Paulicelli, Graphic Designer & Mamadesign Lab Owner.

LiveZon
zerottonove