Inquinamento fiume Sarno, i cittadini chiedono spiegazioni

Odore nauseabondo proveniente dal fiume Sarno. I cittadini di Scafati intendono presentare alla commissione prefettizia una richiesta di approfondimento sullo stato di inquinamento. Al via le firme

È un odore nauseabondo e insopportabile quello che si respira ormai da giorni a Scafati. L’origine è il fiume Sarno e complice è anche il caldo.

Una situazione diventata insostenibile, che coinvolge quasi tutta la città, costringendo diversi abitanti a non poter attraversare alcune strade della cittadina stessa e a dover dormire con le finestre chiuse nonostante il caldo asfissiante.

Tutto ciò si manifesta ciclicamente nel periodo estivo e lascia presumere in maniera quasi del tutto certa che la problematica sia causata dall’elevata presenza di sostanze nocive sversate nelle acque del fiume stesso, in totale disprezzo delle norme vigenti in materia ambientale.

Sulla base di queste ragioni, i cittadini scafatesi, riuniti dal gruppo Facebook «Sei di Scafati “Se…”», con l’aiuto dell’avvocato Violante, membro del gruppo stesso, hanno deciso di presentare alla Commissione prefettizia una richiesta di approfondimento sullo stato di inquinamento del fiume Sarno, con in aggiunta la verifica di commissioni di eventuali reati ambientali e di danni sulla salute pubblica.

Si chiede dunque di attivare i tempestivi e dovuti controlli al fine di verificare immediatamente le cause di tale inquinamento, accertando se le stesse siano causate da comportamenti che possono configurare ipotesi di reati di natura ambientale o di qualsivoglia altra natura e, in tal caso, provvedere a denunciare alla competente autorità giudiziaria i soggetti che saranno ritenuti responsabili di tali reati.

Gli stessi cittadini e sottoscrittori di tale richiesta intendono inoltre chiedere un incontro con la Commissione prefettizia insediatasi nel Comune di Scafati, al fine di discutere della problematica e delle possibilità della sua risoluzione.

In seguito all’impegno profuso per il ripristino della legalità, secondo i cittadini ora è giusto occuparsi anche della problematica riguardante il fiume Sarno. Tutti gli interessati potranno firmare tale istanza lunedì 14 agosto, alle ore 10.30, presso Piazza Vittorio Veneto.  

adnow
loading...