Ultime notizie
Home » Prima Pagina » Coach da tribuna: le dieci frasi più ascoltate durante Salernitana-Avellino
frasi

Coach da tribuna: le dieci frasi più ascoltate durante Salernitana-Avellino

Quante volte avete sentito frasi come “Bisogna giocare a 3 dietro, manca una punta, e poi le sovrapposizioni?” allo stadio e soprattutto quante volte le avete dette?? Ecco le più simpatiche del match Salernitana– Avellino

Frasi e parole, parole, parole!!! L’Italia è stata da sempre catalogata come un paese di santi, poeti, navigatori……e allenatori. Infatti se un tempo il mister era una categoria professionale rintracciabile solo nelle palestre, negli stadi o sui campi d’allenamento oggi non è più così. Come direbbero gli inglesi, “coaches are everywhere” ed in Italia l’assioma è più che mai valido. E’ possibile trovarli al bar, tra la Gazzetta dello Sport e il caffè, al mercato, al parco ed in qualsiasi altro luogo d’aggregazione. Il fattore che li accomuna è l’argomento di discussione che prevede digressioni e ragionamenti su moduli, schemi e scelte di ogni sorta, fino al raggiungimento di un idea comune del tipo “io avrei fatto di meglio”.

Tutte queste concezioni teoriche trovano il loro sfogo pratico il giorno della partita, quando i “mister da strada” si riuniscono allo stadio per esprimere le proprie idee a gran voce dall’alto delle gradinate. D’altronde può esistere un palcoscenico migliore???

frasi
Photo Ianuale

E allora tra un “turnat a fa e caciott” ed il sempreverde “wa già è finit n’atu campionat”, ecco le dieci frasi più ascoltate in tribuna durante l’ultima partita casalinga che ha visto confrontarsi Salernitana ed Avellino:

10- “C’enn fatt  fa o Giro r’Italia senza e biciclett p quatt sciem che enna venì ogg!”

(Riferimento alle modifiche relative alla viabilità che hanno costretto molti tifosi a raggiungere lo stadio a piedi)

9- “Stamm sul facenn fàbella figura o portiere p sti tir telefonati”

(Riferimento agli assalti condotti dalla compagine granata nei confronti della difesa Avellinese durante il primo tempo)

8- “Vir là vì. Stann arrustenn pur a carne”

(Riferimento ad una fumogenata messa in scena dalla curva Avellinese)

7- “Poi vann ricenn che non fa nient. Chill è l’unico che fa coccos”

(Riferimento alla partita sostenuta dal granata Rosina)

6-“P chist manc nu ritir servess. Avessra turnà propr a scuola calc”

(Riferimento ad alcuni giocatori della compagine irpina, ed alla partita da essi disputata)

5- “Ehh e che staj a spiaggia e Santa Teresa”

(Riferimento ad una presunta simulazione da parte di Ardemagni)

4-“Mo fa tras a chist. Aej a vulimm propr pareggià allor”

(Riferimento all’ ingresso in campo di Ronaldo)

3- “Finalmente s’è sbloccato pur Improta. Assa fà”

(Riferimento al secondo goal siglato dal granata Riccardo Improta)

2-“E mo jateve a fa e playout”

1- “Lotì mo chiurimm stu libr, e vir e mett man a sacc.”

 

Scriveteci

commenti scritti.
GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre rubriche e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB ZON.it

About Ivan Galluzzi

Ivan Galluzzi
Ama definirsi studente di Farmacia,facoltà cui è iscritto presso l'università degli studi di Salerno,e studioso di musica,attività che occupa gran parte del suo tempo libero. Tra le sue altre passioni figurano quella per la scrittura ed il calcio, ed inoltre collabora attivamente con la radio dell'università di Salerno in qualità di speaker.

Leggi anche ..

simonetta lamberti

Simonetta Lamberti, il simbolo della lotta alla criminalità organizzata

Simonetta Lamberti , la bambina diventata simbolo della città metelliana e della lotta contro la …