Campolongo, colto da infarto durante la demolizione della casa abusiva

In località Campolongo un uomo è morto d’infarto durante la demolizione della propria la casa perché costruita abusivamente

Un uomo di 64 anni, S. G. è stato stroncato da un arresto cardiaco sabato mattina a Campolongo mentre le ruspe stavano per cominciare ad abbattere le abitazioni abusive.

Secondo quanto riportato dal quotidiano Il Mattino, il pensionato viveva con un sussidio statale dopo il trapianto di un rene. L’uomo si era trasferito a Marina di Eboli circa 30 anni fa, mentre l’abuso edilizio venne contestato già dal 1998.

L’avvocato Cardiello ha parlato di umiliazione da parte dello Stato. Per il legale la casa era abusiva ma c’erano almeno tre motivi per rinviare la demolizione.

 

adnow
loading...